Archivio Dicembre 2016

Quinta scena

Rientrano i cinque bulli, visibilmente sfatti ed euforici. Si passano una canna.

Delgado:- Visto che roba, raga’!!!

EsQiu:- Uno sballo davvero mi-ci-dia-le!!!

Zara. :- (come in un sussulto di responsabilità, indicando la discoteca )Meglio tenersi alla larga da questo posto, ragazzi!!!

Stinko:- (con enfasi esagerata) Quella è la giostra della morte! Il meglio del meglio!!! L’Impossibile, l’Irraggiungibile, l’Assurdo!!!!

Alex:- (con grinta, passando la canna e avvicinandosi all’ingresso della discoteca per rimuovere alcuni degli assi che ne sbarrano l’ingresso) Ma a me non basta!!! Io voglio di più e adesso vi faccio vedere come si fa!

Stinky:- (incoragggiandolo) Vai Nicce! Sei un grande!!!

EsQiu:- (gridando all’indirizzo di Alex) Ma siamo sicuri che questa sia la cosa giusta???

Alex:- (dopo essere riuscito a fare un passaggio abbastanza grande entrerà a testa alta nella Disco ) Voi, fifoni, fate pure come vi pare! E chi mi ama, mi segua!!! (scompare nella Disco)

Zara. :- Aspettami, Alex! Io vengo con te! (scompare anche lei nella Disco)

Delgado:- (titubante) Raga’, io stavolta mi passo…

Stinko:- (spavaldo) Non sia mai detto in giro che Stink de Sanctis si è ritirato per paura!!! (si avvia verso la l’ingersso della Disco)

EsQiu:- Aspettami Stinko!!! (poi rivolta a Delgado) Avanti, dunque!!! Che stai a fare lì da solo???

Delgado:- (alquanto titubante) Ma siamo sicuri che poi non ci accada niente???

Stinko:- (voltandosi prima di entrare definitivamente nella Disco) Ma dai coniglio!!! Quando ci stufiamo di godere, ce ne torniamo a galla!!!

Delgado:- (vincendo le sue resistenze sarà l’ultimo a entrare) Aspettatemi, vengo!!!

I cinque scompariranno nella Disco e non riappariranno mai più in scena.

5. continua…

 

 

 

 

Tag:, , , , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Quarta scena

(Miriam e Laura)

Miriam:- (c.s. ma quasi parlando tra sé;  mentre girovaga per il palco si imbatte nel libro di Laura buttato a terra da Stinko) Laura!!! Ma che strano… Laura è sempre così puntuale… Laura, bambina mia… Toh… un libro per terra…ma questo è il proprio il libro di Laura…(riprende a chiamare con più forza) Laura, bambina mia, dove sei???

Laura:- (dall’interno della Discoteca si ode la voce di Laura) Son qui, nonna!!! Aiutami, ti prego…

Miriam:- (guardandosi attorno con aria smarrita) Qui dove, Laura? Io non riesco a vederti…

Laura:- (c.s.) Qui dentro, nonna, aiuto, aiuto!!!

Miriam:- (sporgendosi all’interno della Discoteca) Laura, sei qui???

Miriam aiuta Laura ad uscire dal buco. Laura ha un’aria alquanto sfatta e provata e quasi non si regge in piedi.

Laura:- (appoggiandosi alla nonna, in tono smarrito e confuso) Sono sfinita nonna… Che brutta avventura…

Miriam:- (incredula, non riuscendo a capacitarsi) Ma cosa ti hanno fatto piccola mia? Cosa facevi là dentro?

Laura:- (cercando di discolparsi) Perdonami, nonna… io non volevo entrare… sono stata ingannata…

Miriam:- (cercando di incoraggiarla) Non ti affannare bambina… adesso è tutto finito…a casa mi racconterai.

Le due donne escono lentamente di scena

4. continua…

Tag:, , , , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Terza Scena

(detti e Miriam)

La nonna di Laura esce dall’ingresso della  Porta Stretta. Non si avvede della presenza dei bulli e prende a chiamare la sua nipotina. I bulli, come odono la voce della donna, vigliaccamente se la danno a gambe.

 

Miriam:- (prima in modo soave, poi in un crescendo di preoccupazione e disperazione) Laura, Laura, bambina mia, dove sei? Laura…

Alex:- Presto, filiamo! Questa dev’essere la nonna della bambolina!!!

Stinko:- (buttando a terra il libro di Laura) Caspita!!! Allora gambe, ragazzi!!!!

I cinque escono in fretta e furia

3. continua…

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Scena Seconda

La scena è quella del primo atto. In scena entrano schiamazzando cinque bulli: Alex, Lara, Stinko, EsQiu e Delgado. Sono vestiti stile Hell’Angels, in jeans e/o pelle, con  scarponi ai piedi e con gli accessori tipici.

Su una panchina a lato della Porta Sretta  sta seduta Laura che legge un libro assorta e non mostra di accorgersi  dei cinque; neanche questi ultimi, inizialmente, la notano.

Alex:-  (indicando la discoteca dimessa) Ehi, ragazzi, questa è la famosa Disco House!!!

Zara:- Altrimenti detta la Stonehell Disco!!!

Delgado:- I miei genitori raccontano di avermi concepito proprio qui!!!

Stinko:- (in tono sarcastico) E si vedono i risultati!!!!

Tutti ridono, all’infuori di Delgado!!!

EsQiu:- (Avvicinandosi alle tavole che chiudono l’ingresso, con una palese emozione nella voce) Si raccontano un sacco di cose su questa mitica discoteca….storie di mostri e di urla nella notte…

Alex:- (avvicinandosi anche lui all’ingresso e rivolto a Delgado) Ehi, Smilzo, visto che sei di casa, perché non vai dentro e ci racconti qualcosa???

Stinko: Sì, dai Smilzo! Sei l’unico dei tre a passare per quel buco!

Delgado:- (schermendosi) E perché non ci mandi la tua ragazza, puzzola?!?

EsQiu:- (in tono minaccioso) Peccato che tu sia senza palle, Smilzo, altrimenti ti saresti beccato un bel calcio tra le gambe!!!

I quattro ridono nuovamente del povero Delgado

Stinko;- (sporgendosi all’interno del buco che c’è tra le tavole di sbarramento) Maro’, che tanfo terribile!!!!

Zara:- Dicono che sia l’alito del mostro…

EsQiu:- (in tono triste) Ma quale mostro! Sono i bambini morti e abbandonati…

Alex:- (afferrando Delgado con violenza) Ehi, qui si chiacchiera troppo! Adesso tu vai dentro senza far storie!!!!

Delgado:- (prima divincolandosi e poi indicando Laura, nella panchina di fronte) Lasciami coglionaccio. E seguitemi che mi è venuta un’idea!!!

EsQiu:- Oddio, lo smilzo ha avuto una delle sue idee…

Zara:- L’ultima volta che ne ha avuto una siamo finiti in questura, vi ricordate?

I quattro, ridendo, si dirigono verso Laura.

Delgado (che nel frattempo ha raggiunto Laura, sempre assorta nella lettura, strappandole il libro dalle mani) Ehi, tu, ragazzina, che cavolo stai leggendo?

Laura:- (presa di sorpresa) Ma io, veramente…sto solo aspettando mia nonna…

Delgado:- (buttando il libro con un gesto di spregio)  I fioretti di San Francesco? Che roba è?

Stinko:- (fingendosi zoppo, raccoglie il  libro e si avvicina a Laura per restituirglielo) Ma Delgado, cosa fai? Ti sei dimenticato delle buone maniere? Lo scusi tanto signorina, sa, ha avuto dei problemi sin da piccolo…Io mi chiamo Stinko e lei?

Laura:- (timidamente, stringendo la mano che Stinky gli porge, dopo avere preso il libro con l’altra) Grazie, piacere mio, io sono Laura…

Stinko:- (riferendosi a Delgado) Se non avessi una gamba fuori uso gliela farei vedere io a quello zoticone!!!

Laura:- (c.s.) Ma no, non importa… lasci perdere…

Stinko:- (in tono di accondiscenda) Va bene signorina, però venga con me che ho bisogno del suo aiuto…

Laura:- (seguendolo con il libro stretto al petto) Se posso aiutarla, lo farò più che volentieri…

Stinko:- (indicando prima Delgado e poi la Discoteca) Quello screanzato  ha buttato  là dentro la mia stampella ed io ora non so come tornare a casa… Non è che lei può entrare a recuperarla per me?

Laura:- (porgendo il libro a Stinko) Beh, potrei provarci… non so poi se ce la faccio…

Stinko:- Ma si che può farcela… lei è così magra e snella…

Laura entra nella Home Disco e scompare attraverso il buco.

Alex:- (con ammirazione) Puzzola, sapevo che eri un figlio di buona donna!!! Ma non sino a questo punto!!!

Zara:- (a EsQiu) Il tuo moroso è davvero un grande attore!!!

Stinko:- (con falsa modestia) Cose da poco, ragazzi! So fare anche di meglio se mi ci metto…

2. continua…

 

 

 

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »