Archivio Giugno 2014

Dal Vangelo secondo Matteo

Cap 16

VV 13-20

Confessione di Pietro

 

E Gesù se ne andò coi Suoi discenti

Verso i villaggi intorno a Cesarea;

camminando e parlando coi presenti

Gesù li interrogava: – “Quale idea

Hanno gli uomini sulla mia persona?”

Essi Gli risposero: – “ Chi Michea,

 

chi Il Battista, chi Elia, Amos e Giona,

dicono che sei!” – Poi gli chiese ancora:

-         “ Voi, chi dite che io sia?” – Pietro con buona

lena disse: -“  Il Cristo!”- Gesù, allora

Gli ordinò di non dire quella frase,

con alcuno, giammai, in alcuna ora!

Questi versi miei son solo una  base:

la verità vera la puoi trovare

nel libro della Bibbia, ove inevase

ancor ci sono, pagine più chiare!

Tag:, , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Io sono il pane vivo

chi ne mangia, in eterno

vivrà. Il Padre Superno

mi ha mandato. Non schivo

      chi m’accoglie e di carne

mia si ciba. Dal Cielo

son disceso e vi svelo

che a non necessitarne

   sarà chi crede in me.

E la Risurrezione

Per volontà di Dio Iavèh

Io porto per dazione!

   Colui che di me mangia

E beve, dentro me vivrà,

come io vivo per Abbà,

mio Padre, ed ei sì cangia,

     non come quel che gl’antichi

padri un dì nel deserto

ebbero per nutrimento,

finchè non si glorifìchi”.

All’udir queste parole

La gente si partì a metà:

chi lo vedea come il sole,

profeta di gran verità;

2. chi, cieco per ignoranza

o mala fede, la legge

di Mosè e le avite regge

abusava ad oltranza

 e non vedeanla Luce,

e Chi,  prima di Abramo,

già era. Anzi all’amo,

per recargli fine truce,

 i Giudei chieser aiuto;

perché le mani addosso

mettergli avrian voluto,

come un toro verso il rosso!

 E avean le pietre pronte,

ma dato che non ancora

era giuntala Suaora

ascose a lor la fronte!

 

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Tares, Tasi o Tari? Carta vince, carta perde!!! Qual’è quella giusta? Perde chi sbaglia! Attenzione alla donna di quadri!!!!

Ricordo che quando ero ragazzo, alla festa del mio paese, veniva un ciarlatano (uno dei tanti milanesi, o presunti tali,  che poi, da grande, ho ritrovato anche alla Fiera campionaria vendendo padelle, antenne portatili e ammennicoli vari).

Questo ciarlatano di cui sto parlando faceva il gioco delle tre carte sopra un banchettino mobile improvvisato e posticcio : tu dovevi puntare su una delle tre; se pescavi la donna di quadri vincevi la posta, altrimenti la vinceva lui. Chissà come e chissà perché vinceva sempre lui: solo all’inizio un suo complice vinceva la posta, giusto per attirare i polli da spennare.

Ho avuto la stessa sensazione che provavo allora, al momento di pagare la Tasi,  la Tari e l’IMU che, come il Padreterno, sono Uno e Trino; infatti le puoi chiamare anche IUC (stavo per scrivere Yuk, il dio misterioso  dei ghiacciai; o delle foreste pluviali, adesso non ricordo bene).

Dunque, riepilogando: l’anno scorso ho pagato la TARES; tra le sue voci ne figurava una che recitava, più o meno, acconto 2014; ma la Tares è stata sostituita con la Tari; quindi io dovrei scomputare l’acconto Tares pagato nel 2013 (ma in acconto del 2014) dalla somma Tari; ma nel prospetto che mi ha inviato il Comune non c’è traccia di questo scomputo; o meglio, alla voce “acconto in detrazione versato nel 2013″ corrisponde la cifra “zero”.

Ho scritto al Comune; una gentilissima e sollecita impiegata mi ha risposto; a me la risposta è sembrata proprio il gioco delle tre carte; mi ha girato e rigirato sotto gli occhi  e tra le righe le tre voci: Tares, Tari, Tasi; vi giuro che mi sono confuso.

Quando mi sono sono ripreso ho risposto all’impiegata misteriosa (nel senso che non so che viso abbia) con un sillogismo molto semplice: se io ho pagato un acconto Tares per il 2014 (nel 2013)  e la Tares è stata sostituita con la Tari, io allora  devo fruire dell’acconto pagato sotto l’impero della Tares, scomputandone la cifra pagata in acconto nel 2013 dalla somma a me richiesta dal Comune a titolo di Tari nel 2014. A meno che, ho chiosato nella mia e-mail, lei non abbia scritto “acconto Tares 2014″ ma in realtà volesse scrivere “Tares 2013″.

La misteriosa (ma gentile) impiegata si è aggrappata alla ciambella di salvataggio che io stesso le ho lanciato e mi ha risposto che sicuramente si era trattato di un “lapsus calami” (insomma, di un refuso tipografico, un errore di battitura al computer o di un lapis, come diceva Totò) e ha concluso dicendo che il mio acconto doveva certamente essere un acconto Tares 2013.

Peccato che nella lettera inviatami l’anno scorso dal Comune di Cagliari ci fosse scritto invece “Acconto Tares 2014!!!

Nel gioco delle tre carte posto in essere dai giocolieri romani, ovviamente  ben assecondati da quelli cagliaritani, c’è anche una variante: la Tasi sostituisce l’IMU.

Anche per questo ho inviato una e-mail  alla stessa casella di posta elettronica: io me la immagino, questa casella (o magari l’ambiente che ospita la postazione PC da cui mi rispondono) una specie di antro della Sibilla oppure una caverna di Alì Babà delle Mille e una Notte.

Infatti mi hanno risposto che la Tasi e l’IMU li avrei dovuto pagare in autoliquidazione!!! (sic!)

Le tre carte sono diventate di colpo quattro!!! E per di più con l’autoliquidazione!!!

Eppure vi giuro, e posso darvene le prove, che nella corrispondenza intercorsa tra me e il Comune, è stato detto che la Tasi sostituisce l’IMU!!!

Ma come nel gioco delle tre carte, io ho puntato sulla carta sbagliata. La Tares è scomparsa dal tavolo da gioco delle tre carte e in conclusione il 16 giugno (unica cosa certa dell’oscuro  vaticinio) ho pagato Tari, Tasi e IMU!!!

Chissà come andrà a finire e se avrò la forza di fare ricorso in Commissione Tributaria!?! L’ultima che sono stato lì, sono stato aggredito da uno degli avvocati dell’Agenzia delle Entrate perché nel mio ricorso c’era scritto “Commissione Tributaria di Primo Grado” al posto di “Commissione Tributaria Provinciale”! Il ricorso me lo aveva fatto il mio ex commercialista: un caro cugino che adesso è in pensione! Ma io non me la sono sentita di rimproverarlo per quell’errore formale!!!

E poi, se in Commissione trovassi qualche giudice ” milanese”  che si confonde e s’incarta a sua volta con il gioco delle tre carte bollate???

Beh, chi vivrà vedrà!!!

Un’ultima annotazione: credevo di aver finito il mio periodo di passione, come contribuente, pagando gli esosi acconti dell’11 e del 16 giugno.

Ma devo essermi confuso: non trovo la ricevuta del bollo dell’automobile che avrei dovuto pagare entro maggio!!!Mi crederanno se dico che forse l’ho  pagata? Oppure no???

Com’è che diceva il principe della risata, sollevando indignato il dito indice della mano destra??

E io pago! E io pago!!!!!

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Dal Vangelo secondo Giovanni

Capitolo 3 – VV  1-21

Venne da Gesù una sera

Nicodemo gran dottore

Tu vieni dal Signore?”

gli disse in tal maniera.

“In verità “ disse Gesù

non potrà vedere il Regno

chi non rinasce da lassù”.

Ma quando degli anni il segno”

 

Nicodemo lo riprese

“taluno su di sé porti,

come può invertir le sorti

e rinascere?” Gli chiese.

   “ Soffia ‘l vento  come’l  piace

e chi di carne è nato

non di spirito è formato”

Cristo  rispose al capace.

Ma il Fariseo richiese

Come può esser questo?”

Come mai tali contese

tu in Israel maestro

 non conosci?” lo rimbeccò

Rabbì! “Parlo in verità

Ognuno dice ciò che sa!

Or non credi! Se parlerò

   a te di cose del Cielo,

crederai tu? Il Figlio

dell’uomo il sacro consiglio

sopra l’azzurro velo

      del Padreterno ha preso

ed è l’Unico, credi a me,

che poi dal Cielo è sceso.

E come il serpente, Mosè

      ha innalzato nel deserto,

Ei dovrà esser innalzato,

affinchè sia salvato

l’uomo che in fede è certo!

    Dio Padre ha dato al mondo

Il Suo Unico Figlio

Per evitare il periglio

Ch’esso sia feo ed immondo

    e per mercede di Lui

si salvi! Così chi non crede

è condannato! Per cui

chi per la Luce non vede

     sarà condannato! Perché

odia la Luce il male,

ma chi d’esso non s’avvale

appare ed opera in me!”

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Dal Capitolo XX

del Vangelo secondo Giovanni

La sera di quello stesso

Giorno, il primo passato

Il sabato, inserrato

Per timore,  il consesso

Dei discepoli stava,

Dei Giudei, allor quando

Gesù si manifestava

A lor così parlando:

“-Pace a voi” E mostrò

le mani e il  costato.

Come il Padre mi ha mandato

Così a voi io  mando”. Alitò

 

Gesù,   e udiron  essi

di gioia stupefatti

-“ A coloro  cui i  peccati

rimetterete, rimessi

 

saranno. E non rimessi

a quei cui non li avrete

rimessi.” Di ciò messi

li fece. “ E ricevete

ora lo Spirito Santo”.

Ma avvenne che Tommaso

Del fatto non persuaso,

quando i colleghi vanto

si dieron, che inibito

lor non fosse Gesù, disse:

-“ Non credo che chi  visse,

vive ancor, se il mio dito

 

non metto e le ferite

dei Suoi chiodi non vedo”.

Dalle cose riferite,

dopo otto giorni, credo,

ricomparve a porte chiuse

Gesù nello stesso luogo

Con l’autore dello sfogo.

A lui le piaghe dischiuse

Mostrò. Ed egli disse: “Mio

Signore Cristo Gesù

Maestro e amico!   Tu

Sei il Signore mio Dio”!.

-“Beato chi avrà fede” -

diss’Ei – “  non avendo visto

e  pur col cuore crede,

chè avrà la vita in Cristo!”

Tag:, , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Dal Capitolo 28 del Vangelo secondo Matteo

La Missione degli Apostoli

VV 16-fine

Sonetto Classico: ABAB CDE CDE

 

Gli undici discepoli, intanto, andarono

In Galilea, sul monte che Gesù

Aveva lor fissato. Gli si prostrarono

Innanzi, quando Lo videro a tu

Per tu; alcuni però dubitavano.

Avvicinandosi disse Gesù

Allora: – “ Dio m’ha dato ogni potere

Il cielo e in terra!” Mentre essi ascoltavano

Gesù continuava: – “ Andate orsù

Ed ammaestrate col loro volere

II

Le genti e le nazioni, battezzando

Loro nel nome del Padre, del Figlio

E dello Spirito Santo e insegnando

Loro ad osservare ogni consiglio

Ed ogni comando che Io vi ho dato.

Ecco, Io sono con voi tutti i giorni

Fino alla fine del mondo!” E tu

hai letto ciò che il poeta ha traslato

Con fedeltà, senza  orpelli e contorni,

su quel che Levi ha scritto di Gesù!

Tag:, , , , , , , , , , , ,

Comments 2 Commenti »